Ricerca

7.2.2. Consigli generali

download PDF
  • Come precedentemente indicato è consigliato aggiornare sia gli host che i guest con gli ultimissimi pacchetti RHEL prima di utilizzare le funzionalità della virtualizzazione, poichè saranno disponibili numerose correzioni e miglioramenti.
  • Non è supportato l'uso di un mix di piattaforme di virtualizzazione (hypervisor) sottostanti ai cluster guest. Tutti gli host sottostanti devono utilizzare la stessa tecnologia di virtualizzazione.
  • Non è supportata l'esecuzione di tutti i guest in un cluster guest su un host fisico, poichè con questa impostazione non sarà possibile avere una elevata disponibilità in presenza di un errore dell'host. Tuttavia, è possibile utilizzare questa configurazione a scopo di sviluppo o per prototipi.
  • Le procedure migliori includono:
    • Non è necessario avere un singolo host per guest anche se questa configurazione è in grado di fornre il livello più alto di disponibilità, poichè il fallimento di un host interesserà solo un singolo nodo nel cluster. In una mappatura 2 a 1 (due guest in un cluster per host fisico), il fallimento di un solo host risulterà nel fallimento di due guest. Per questo motivo è consigliato avere una mappatura con un rapporto vicinissimo a 1 a 1.
    • L'uso di un mix di cluster guest indipendenti sullo stesso insieme di host fisici non è al momento supportato se si utilizzano fence_xvm/fence_xvmd o fence_virt/fence_virtd.
    • L'uso di un mix di cluster guest indipendenti con lo stesso insieme di host fisici potrà funzionare solo se utilizzate fence_scsi + iSCSI storage o fence_vmware + VMware (ESX/ESXi and vCenter).
    • L'esecuzione come cluster guest di guest non-clusterizzati sullo stesso insieme di host fisici è supportata, tuttavia poichè gli host si isoleranno fisicamente a vicenda se è presente un cluster host, gli altri guest verranno terminati durante una operazione di fencing.
    • Eseguire il provisioning dell'hardware dell'host in modo da evitare l'overcommit della memoria o della CPU virtuale. L'overcommit della memoria o della CPU virtuale abbasserà il livello delle prestazioni. Se le prestazioni raggiungono un livello critico, interessando anche l'heartbeat del cluster, si potrebbe verificare il fallimento del cluster.
Red Hat logoGithubRedditYoutubeTwitter

Formazione

Prova, acquista e vendi

Community

Informazioni sulla documentazione di Red Hat

Aiutiamo gli utenti Red Hat a innovarsi e raggiungere i propri obiettivi con i nostri prodotti e servizi grazie a contenuti di cui possono fidarsi.

Rendiamo l’open source più inclusivo

Red Hat si impegna a sostituire il linguaggio problematico nel codice, nella documentazione e nelle proprietà web. Per maggiori dettagli, visita ilBlog di Red Hat.

Informazioni su Red Hat

Forniamo soluzioni consolidate che rendono più semplice per le aziende lavorare su piattaforme e ambienti diversi, dal datacenter centrale all'edge della rete.

© 2024 Red Hat, Inc.